La mia prima mezza maratona: Stramilano 2018

28 marzo 2018 a 8:28

WhatsApp Image 2018-03-25 at 13.22.36

Vorrei condividere con voi tutto quello che mi frulla nella testa, penso sia giusto e doveroso farlo.

Sono stata contenta del risultato ottenuto perché ho centrato il mio obiettivo: quello di migliorare il mio tempo e la mia andatura. Ma questi sono solo numeri…se devo associare un’emozione a tutto ciò, è quella di correre sentendosi leggeri, sentire le gambe che vogliono andare, sentirsi come nel momento d’ inizio di una battaglia, quando vengono enunciate le parole “alla caricaaaa” con la grinta e la voglia di portare a casa una “vittoria”, mossa da qualcosa che è ben radicato dentro di te. Sentirsi forti senza ancora avere un risultato. Sentirsi pieni di energia. Sentirsi bene e in armonia con sé stessi!

Questa, però, non è stata la sola gioia, perché una delle cose più belle per me, è quella di poter condividere le proprie imprese con qualcuno. Per questo devo ringraziare molto Antonio che è stato un ottimo supporto sia per la mia idratazione ( ha deciso di correre con una bottiglietta in mano per provvedere alle mie carenze di liquidi) sia per non farmi calare la motivazione e il ritmo, soprattutto nella parte finale della gara, dove la fatica iniziava a farsi sentire. Sono sempre più dell’idea che ricevere qualcosa da qualcun altro resti sempre più bello di qualsiasi medaglia!

Non solo, voglio ringraziare ognuno di voi perché siete l’esempio che ha fatto scattare dentro di me qualcosa di grande, tutte le vostre imprese mi hanno fatto venire tanta voglia di fare.

Beh, ora ogni volta che si raggiunge un obiettivo scatta dentro di sé qualcosa di più grande…quindi io sogno e vado avanti cercando di metterci sempre tutta me stessa.

Sognate tartarughe, sognate in grande, perché i sogni nessuno potrà mai toglierveli…E non smettete mai di crederci, perché anche quando non si realizzano immediatamente, prima o poi la vostra vittoria personale arriverà!

Con affetto,

Carola

Tags: