Camminata a Robbiano – Giussano (MB)

3 febbraio 2013 a 22:15
03.02.2013
Camminata a Robbiano – Giussano (MB)
 

Oggi non eravamo in tanti, ma per cause di forza maggiore e non per cattiva volontà!

Rientra Elisa e non ci sono Paola e Angela, torna Luca e manca Tartapapà Roberto, rientra anche Antonio e non ci sono tante altre Tartarughe, alcune influenzate, altre infortunate, alcuni per impegni personali, altri per essersi allenati sabato a fare il giro del lago di Varese e aver fatto un lungo e due, beati loro, altri ancora hanno preferito immergersi in un bellissimo paesaggio a sciare, non ultimi Jessica e Vito hanno preferito correre vicino casa…verrà quella domenica che riusciremo a ritrovarci tutti?

Sarà veramente bello, ma immagino la confusione e la caciara che porteremo.

La sveglia suona sempre presto, il ritrovo è alle 6:50, il primo ad arrivare è Roberto, senza Paola, un po indaffarata sabato a casa i è procurata un piccolo infortunio.

Subito dopo arrivo io, tutta di corsa perchè avevo appena letto l’sms di Paola scritto la sera prima che chiedeva se il ritrovo era alle 6:45, ma siccome ero già nel mondo dei sogni l’ho letto solo stamattina.
Subito dopo arriva Luca, Giorgio con Daniele, Maria Laura anche lei di corsa perchè è senza macchina, arriva Antonio invece in macchina e Settimio che stamattina stava rischiando di non venire a causa di perdita di sangue dal naso, niente di grave, però non è riuscito a preparare lo zainetto che ultimamente gli fa compagnia.

Luigi e Mariuccia si erano ci aspettano al ritrovo, preferiscono fare con calma, mentre Elisa e Alberto ci aspettano a metà strada.
A Robbiano ci uniamo a Giovanni, senza Fiona, assente per lavoro, che ha dovuto girare un pò per trovare il paese e Maurizio anche lui assente domenica scorsa.

Ci cambiamo al bar e ci si organizza per la colazione, chi il caffè, chi invece cappuccino e cornetto.
Foto di rito e questa volta c’è anche Mariuccia, le altre domeniche è assente, nelle foto non nelle corse, perchè di solito parte prima per fare il lungo.

Maria Laura e Mariuccia ritirano il cartellino e partono, vogliono fare anche loro i 25km.
Elisa e Alberto, ancora infortunato, si incamminano per gli 8km, seguiti da Luigi, che era intenzionato a fare i 15km, ma anche lui ieri ha avuto un piccolo infortunio.

Non sarà il caso di accendere un cero per tutte le Tartarughe???
Poi parte il resto del gruppo: Roberto è deciso a fare i 15km per tornare presto a casa, Antonio e Settimio sono un po’ incerti decideranno sul percorso, il resto del gruppo è sicuro si va per i 25km.

Ero rimasta un po’ indietro*, sul percorso ritrovo Luigi che mi racconta del suo infortunio, più avanti vedo Mariuccia che con il suo passettino va bella spedita, alla deviazione mi sento chiamare sono Elisa e Alberto che camminano, verso il ventesimo vedo Giovanni anche lui sul percorso dei 25km e più avanti chi vedo?? Antonio che alla fine ha deciso per la lunga in compagnia di Luca, dopo qualche kilometro incontro Maria Laura un po’ affaticata ma contenta di aver fatto il lungo.

All’arrivo rivedo Maurizio, Daniele, Giorgio e Settimio, contentissimo e in piena forma per essere riuscito a fare 25km con un bel allungo agli ultimi kilometri.

Elisa Alberto e Roberto sono già rientrati, noi facciamo una bella doccia calda che ci rigenera, salutiamo Luigi che aspetta Mariuccia, sappiamo che lei non se la prende se andiamo via prima, e prendiamo la strada di casa.

La mattina, si fa sempre fatica ad alzarsi dal letto per andare incontro al freddo, ma oggi ne è valsa la pena: che bello correre con un panorama da cartolina, con le montagne innevate e il sole che ci scalda per tutta la corsa.

A tutte le Tartarughe che non c’erano “si è sentita la vostra assenza e ci siete mancati tutti”.

Un abbraccio grande grande.
Ciaooooooooo

Antonietta Ferrara