OCC 2014

28 agosto 2014 a 18:36
https://sites.google.com/a/tartarughedellakirghisia.it/www/vita-sportiva/occ-2014-edoardo/edo1.jpg
https://sites.google.com/a/tartarughedellakirghisia.it/www/vita-sportiva/occ-2014-edoardo/edo2.JPG
28.08.2014
OCC 2014 –  Chamonix (FR)
Chamonix…
Ne avevo sentito tanto parlare dalle Tartarughe, avevo visto foto, filmati, ma ancora non potevo capire cosa portasse tante persone a percorrere km e km e km su e giù per le montagne, sudore, fatica, dolori… Poi però un giorno è cambiato tutto…
Si parte giovedì mattina per Orsieres intorno alle 5, 2 ore di bus con curve e controcurve sono un vero toccasana…Nel viaggio penso a quanti mesi (tanti) sono passati da quando ho saputo di essere stato estratto per partecipare a questa gara e a quanti allenamenti (pochi) ho fatto per prepararmi, ma ormai non c’è posto per i ripensamenti, bisogna solo correre!
La partenza è tranquilla, insieme ad Antonio ci godiamo tutta la gente che troviamo sul percorso: donne (con tanto di campanacci attaccati al basso ventre), uomini e tanti bambini pronti a farci festa. Le prime salite passano, il gruppo si sgrana e mi ritrovo per diversi km in solitudine. L’ambiente che mi circonda è davvero unico: montagne imperiose intervallate da valli verdissime e piene di ruscelli, un vero paradiso! Passano i km e ho delle buone sensazioni, il primo cancello è passato, poi il secondo,il terzo, soffro da morire l’ultima salita e finalmente inizia la discesa finale. Uscito dal bosco illuminato dalla frontale incontro Anna (già Finisher 5 ore prima di me……..), poi Andrea che mi fa foto e filmati neanche fossi Obama.
Mi viene incontro Daniela e facciamo un pezzo di corsa insieme: tra la gente che applaude l’emozione è alle stelle. Più avanti  trovo le Tartarughe che mi aspettano e che casino che fanno! Gli ultimi metri e finalmente l’arrivo: sognato, sperato ma anche sofferto.
Che dire: sono passate 3 settimane ed ho ancora l’adrenalina in corpo, le immagini mi scorrono in testa e le emozioni mi riempiono l’anima.
I ringraziamenti da fare sono tanti:
Grazie a Daniela,mi ha convinto a partecipare alla gara, mi ha spronato ad allenarmi (anche se non l’ho ascoltata molto), non vedevo l’ora di vedere la sua faccia al mio arrivo!
Stupita? Noooooo… MOLTO di più! Il tuo sorriso era impagabile!
Grazie a tutte le Tartarughe presenti a Chamonix: la vostra carica, il vostro entusiasmo mi hanno dato una spinta determinante!
Grazie ad Andrea: senza la tua dritta sui crampi probabilmente non sarei riuscito a concludere la gara!
Grazie a tutti quelli che ci hanno seguito da casa (Carla, Sonia , Leo ,Antonietta, ecc.): è bello sapere che anche da lontano c’è qualcuno che ti pensa.
Grazie al me amìs Antonio: gli allenamenti fatti insiemi mi sono serviti a tener duro sulle salite.
Grazie a tutti i volontari, spettatori, pronti a farti un’applauso anche se non eri esattamente il primo in classifica…
Infine grazie a chi mi ha convinto a partecipare a questa gara, è la luce che illuminava i suoi occhi mentre parlava di Chamonix che mi ha fatto venire voglia di provarci: Grazie Diego!
Avevi ragione: Chamonix ti rimane nel cuore.
Alla prossima.
Edo
Tags: