What a wonderful day! – Triangolo Lariano con la neve

25 gennaio 2015 a 20:39

Oggi, uno sparuto gruppetto di Tartarughe, è partito molto prima dell’alba per affrontare la traversata del Triangolo Lariano (Como-Bellagio) via montagne.

Già a Brunate, all’arrivo della funicolare, i primi segni di quello che sarebbe stato il leitmotiv della giornata: la neve!

Già la neve…

Abbiamo tutti subito capito che non sarebbe stato un ordinary-day, ma una giornata veramente speciale.

La neve sul percorso (tanta neve, davvero tanta), il cielo limpidissimo e il sole primaverile, miscelati a dovere, hanno generato un cocktail straordinario.

Abbiamo anche capito che la ridotta velocità di percorrenza, dovuta alla oggettiva difficoltà del terreno, non ci avrebbe permesso di arrivare sino a Bellagio.

Poco male… Già dopo pochissimi chilometri, qualcuno (Luca), stava già subdolamente architettando, ad alta voce, il terzo tempo in stile Tartarughe.

Nel frattempo, ad ogni passo, le gambe affondavano quasi fino alle ginocchia nella neve ghiacciata. Una faticaccia, ma anche uno spettacolo da incorniciare.

Alcuni di noi, sprovvisti di ghette, nel lungo attraversamento del bosco dei faggi, tutto all’ombra, hanno iniziato a soffrire per il freddo ai piedi (vero Lucio?); qualcun altro invece, per scaldarsi, non smetteva mai un momento di parlare. E meno male! La compagnia è bella anche, e soprattutto, per questo: ciascuno contribuisce a modo proprio nel tenere vivo il rapporto.

Così cammina cammina, qualcuno affondando fino al bacino nella neve (vero Laura?), qualcun altro cercando di correre pensando di essere un capriolo (Diego) siamo tutti arrivati al Rifugio Riella, e dopo una breve sosta, siamo saliti al Palanzone.

E quando pensavamo di avere già avuto negli occhi tutta la bellezza delle nostre montagne innevate, lo spettacolo regalato dalla cima del Palanzone, e poi sino alla Colma di Sormano, è stato ancora più grandioso, anzi: indimenticabile!

Intanto era stata presa la decisione: fermiamoci a mangiare i pizzoccheri alla Colma di Sormano. E così, dopo la lunga traversata nella neve, le foto, le chiacchiere e le risate, il tutto condito con l’allegrezza della giornata, abbiamo tutti goduto di un ennesimo piacevole (molto piacevole) terzo tempo in perfetto stile Tartarughe.

Eh già, ma adesso rilassati, riscaldati e con la pancia piena, si pone il problema, non indifferente, di come tornare a casa… Autobus non ne passano, bisogna andare a Nesso; URGH! Sono circa 15 Km! Ah, dimenticavo: le auto a Como sono parcheggiate in zona a pagamento, bisogna fare in fretta.

E allora giù, via!

Dopo due o tre chilometri vediamo un autobus che esce da una via in prossimità di una fermata, peccato che era già ripartito dalla fermata…

E qui il gruppo gioca il jolly: il nostro mitico sprinter Antonio parte come un missile alla rincorsa del bus.. E lo FERMA!

Con l’autobus in attesa del nostro gruppo sul ciglio della strada, io e Antonio ci fiondiamo a fare i biglietti mentre gli altri salgono.

Esco di corsa, torno al bus con i biglietti in mano ma….  Ma dov’è finito Antonio?

Rientro di corsa nel bar dove avevamo acquistato i biglietti e lui…aveva già fatto amicizia con gli avventori e STAVA MANGIANDO PANE E FORMAGGIO!.

ANTONIOOOOO il bus sta ripartendo corri!!!

Lui pacifico esce dal bar/ristorante con pezzi di pane e formaggio in mano e sale lemme lemme sul mezzo. Per fortuna l’autista si stava divertendo nel vedere la scenetta…altrimenti saremmo rimasti a piedi.

Finisce così questa indimenticabile giornata di sport, amicizia, divertimento, allegria.

Un altro tassello messo al posto giusto nel grande puzzle delle Tartarughe.

Ah quasi dimenticavo: fortunatamente, benché ampiamente in ritardo rispetto all’orario di scadenza del parcheggio, nessuna multa ci è stata appioppata.. Mi piace pensare che per una volta i vigili non hanno voluto rovinare la festa!

(Per dovere di cronaca lo sparuto gruppetto era composta da: Laura, Diego, Fabio, Luca, Lucio, Antonio)

 

Ecco alcune foto… Altre foto sono disponibili alla pagina “Album Fotografico

 

Lucio

 

web-0017 10856677_10205657418777781_1196292664722701830_o web-0048 web-0021 web-0019

Tags: