Aranciolona

5 febbraio 2012 a 18:05
05.02.12
Aranciolona – Olgiate Olona
Le fitte nevicate dei giorni scorsi hanno avuto un indubbi pregio: caricare di magia i tracciati lombardi di pianura, offrendo degli scorci davvero unici e –per qualche anno almeno- difficilmente ripetibili.
Quanti di noi si sono trovati ala partenza dell’Aranciolona in quel di Olgiate Olona…avranno pensato di essere nella piana di Dobbiaco in attesa della partenza di una gran fondo di sci. Invece, infreddoliti e coperti come non mai, un folto numero di tapascioni ha preso parte ad una delle meglio organizzate gare fiasp della zona.
La neve, dicevamo, ha donato un po’ di magia in più ai subborghi di Olgiate, e lo sfilare colorato dei partecipanti all’evento ha sicuramente incuriosito a quell’ora del mattino le sciure alla finestra (perchè in strada c’era davvero poca gente oltre ai “pazzi” della corsa).
L’evento, organizzato dal mitico gruppo “podismo e cazzeggio”, è indubbiamente una delle meglio organizzate manifestazioni del varesotto…ma i circa 2000 attendenti al via con il gelo di questi giorni sono stati davvero una sorpresa.
Tutto è filato liscio, e abbiamo giustamente condiviso la decisione dell’organizzazione di limitare il passaggio a bordo dell’olona nelle parte forse più pittoresche. La sicurezza, tuttavia, deve sempre avere la meglio…specie in manigfestazioni non competitive!
I 13km che l’ondata di gelo ha in qualche modo risparmiato sono risultati comunque godibili, con delle belle vedute sulla media valle del fiume. Un fiume, ahimè, martoriato dall’urbanizzazione, ma che vigila fiero su una stretta lingua di verde pressocchè incontaminato…un “paradiso” per chi intende misurarsi con la propria passione per la corsa!
Al termine del percorso…abbondante ristoro, con tanto di pasta e fagioli “bela pastuuusa” come ha detto il nostro intenditore Luigi.
Premi più o meno per tutti o gruppi iscritti…all’insegna del clima di festa generato un po’ anche dall’inteso freddo.

Luca Terruzzi