25ª Camminata della Solidarietà

1 aprile 2012 a 15:18
01.04.12
25ª Camminata della Solidarietà – Arosio (CO)
Nuova domenica, nuova tapasciata; questa volta in quel di Arosio.
La tappa molto frequentata del mitico circuito IVV, ha visto le tartarughe partenti con “molta calma”.
Forse la primavera, forse il pesce d’aprile ancora da digerire, forse perchè ci si è attardati giusto un attimo col caffè (grazie Alberto che ci “sfami” anche la domenica!)…resta il fatto che alla partenza siamo stati “assorbiti” dal gruppone con cani, passeggini, palloncini.
In realtà poco male, poichè erano più numerosi del solito i camminatori a questa tornata, e tutti hanno goduto del lento procedere del serpentone tapascione.
Per quelli che si sono dedicati alla corsa, la “collina di Arosio” ha mostrato il suo lato più verde, con primule, viole e persino le ortiche in fiore!
Forse qualcuno ha esitato troppo ad ammirare il paesaggio, e anche questa domenica abbiamo avuto il nostro infortunato. E’ toccato a Cristina questa volta schioppettarsi lungo le polverose stradine all’interno del bosco…e che il Diego non sappia che aveva ai piedi le scarpe da trail con il super-grip!
Le cronache locali narrano di tentativi titanici da parte del Giorgio per tentare di sorreggere la malcapitata, sebbene il risultato sia stato comunque una bella culata per terra!
Al presidente, tuttavia, va l’insegna dell’ordine della Croce Rossa Reale (http://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_della_Croce_Rossa_Reale) per aver poi assistito lungo tutta la tapasciata la sua segretaria.
Un Antonio di nuovo scattante ha invece battagliato con Andrea per chi dovesse impostare il passo del gruppetto di cui ho tentato di far parte per tutti i 20km del percorso. Il gruppetto che ha “perso” subito l’Alberto. Senza zaino a zavorrarlo, il nostro prossimo “africano” ha innestato la quarta, la quinta, la sesta e forse anche la settima marcia ad un certo punto e di lui abbiamo visto solo la sagoma allontanarsi.
L’occasione è ghiotta per rinnovare ad Alberto un super in bocca al lupo..dato che ormai la sua partenza per la marathon des sables è questione di ore (http://www.darbaroud.com/index.php?lang=fr) : forza grandissimo Alberto!
A questo punto una domanda per tutti i presenti ad Arosio: ma non ci sono state premiazioni?
Personalmente sono stato subito allettato dalla proposta di uno spritz lanciata da Antonio…e ho perso quasi subito ogni “tensione agonistica” post gara…ma non mi è parso che abbia avuto ruolo la solita procedura di premiazione. Ad ogni modo, se qualcuno avesse un pacco e/o trofeo per le Tartarughe, lo puo’ mandare a: Luigi – Caronno Pertusella.
Inutile aggiungere l’indirizzo…voi chiedete del “luiss, quel del Sassofono”… vedrete che un po’ tutti vi sapranno parlare bene di lui!!!